PULIZIA

CAPANNONI MILANO

Servizio professionale di pulizie

PREVENTIVI GRATUITI e senza impegno

IL NOSTRO IMPEGNO

Risolvere qualsiasi esigenza con estrema velocità e professionalità

Ci impegnamo ogni giorno a risolvere con dinamicità qualsiasi esigenza dei nostri interlocutori; garantiti prezzi competitivi e preventivi chiari e dettagliati. Se sei alla ricerca di un’impresa di pulizia a Milano, chiamaci senza impegno al 338.6300000

Pulizia capannoni Milano

La pulizia capannoni Milano è un tipo di servizio da commisurare in base alle risorse e alle tempistiche. Di conseguenza, tutte le operazioni in questione sono effettuate sulla base delle caratteristiche dell’immobile e delle necessità del cliente. Il lavoro viene concordato a partire da un accurato sopralluogo ed è eseguibile presso qualunque area.

Pertanto, adoperiamo strumenti specifici per trattare grandi superfici, assicurando a ciascun committente soluzioni su misura. Ad esempio, lavasciuga e motospazzatrici sono selezionate e  utilizzate ogni volta con spazzole e dischi abrasivi ad hoc. Così facendo, si rimuove qualunque tipologia di sporco nella maniera più efficace e veloce possibile.

Cerchi un impresa di pulizie Milano? Chiama per un preventivo.

Richiesta di preventivo

CHIAMA SENZA IMPEGNO

338.6300000

Pulizia capannoni Milano

L’attività di pulizia capannoni Milano prevede il ricorso a prodotti chimici professionali. Debitamente studiati e applicati cosicché lo sporco più ostinato se ne vada via. Sarà poi compito del nostro organico quello di svolgere il completo riordino e riassetto della struttura. In definitiva, consegneremo chiavi in mano un risultato finale di eccellente qualità. 

In aggiunta alle comuni mansioni generiche, è permesso affidare compiti più tecnici come: 

  • la lucidatura dei pavimenti;
  • la disinfezione degli ambienti;
  • ecc.

Allo scopo, sono preposti macchinari e articoli ben definiti. Gli interventi di pulizia capannoni Milano e sanificazione non impongono alcuna limitazione o interruzione delle canoniche attività industriali. Il servizio è finalizzato ad aumentare l’efficienza e la produttività degli operai e delle attrezzature. Scarsa cura e una generale trascuratezza rischiano di porre a repentaglio il fatturato nonché l’immagine della ditta. Come spesso fatto in altre circostanze, ricordiamo che siamo operatori abilitati a esercitare la professione.

Imprese di pulizia: distinzione per tipologia (DM Industria n. 274/1997)

Le imprese, in forma societaria o individuale, che svolgono attività di pulizia devono ottenere l’abitazione. A tal proposito il Decreto Ministeriale Industria n. 274 del 1997, art. 1, comma 1, effettua la seguente distinzione: 

  • “pulizia – complesso di procedimenti e operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza
  • disinfezione – complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti confinati e aree di pertinenza mediante la distruzione o inattivazione di microrganismi patogeni
  • disinfestazione – complesso di procedimenti e operazioni atti a distruggere piccoli animali, in particolare artropodi, sia perché parassiti, vettori o riserve di agenti infettivi sia perché molesti e specie vegetali non desiderate
  • derattizzazione – complessi di procedimenti e operazioni di disinfestazione atti a determinare o la distruzione completa oppure la riduzione del numero della popolazione di ratti o dei topi al di sotto di una certa soglia
  • sanificazione – complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante la pulizia e/o la disinfezione e/o la disinfestazione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione e il rumore”

Ogni impresa può ricevere il permesso per una o più delle tipologie sopra enunciate, in base all’attività esercitata. 

Iscrizione nel registro delle ditte

La norma va a implementare quanto indicato dalla legge n. 82/1994, art. 1, comma 1, che recita così: 

“Le imprese che svolgono attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione o di sanificazione, di seguito denominate “imprese di pulizia”, sono iscritte nel registro delle ditte di cui al testo unico approvato con regio decreto 20 settembre 1934, n. 2011, e successive modificazioni, o nell’albo provinciale delle imprese artigiane di cui all’articolo 5 della legge 8 agosto 1985, n. 443, qualora presentino i requisiti previsti dalla presente legge”.

Sanzioni e la pena di nullità

L’art. 6 della legge 82/1994 sancisce delle sanzioni per chi sottoscrive contratti con imprese di pulizia non in regola: 

A chiunque stipuli contratti per lo svolgimento di attività di cui alla presente legge, o comunque si avvalga di tali attività a titolo oneroso, con imprese di pulizia non iscritte o cancellate dal registro delle ditte o dall’albo provinciale delle imprese artigiane, o la cui iscrizione sia stata sospesa, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da lire 1.000.000 a lire 2.000.000 (da € 516,45 a € 1.032,91, ndr)”. 

Qualsiasi documento siglato, indipendentemente dalla forma, non ha valore, ma deve ritenersi nullo: “I contratti stipulati con imprese di pulizia non iscritte o cancellate dal registro delle ditte o dall’albo provinciale delle imprese artigiane, o la cui iscrizione sia stata sospesa, sono nulli”.

    pulizia condomini
    Pulizia scuole asili
    Pulizia hotel alberghi
    pulizia cinema
    servizi di pulizia dedicati alle palestre
    devi pulire un negozio
    Pulizia Uffici
    Servizi di pulizia studi medici
    soluzionie per la pulizia negozi
    Impresa di pulizie per ospedali