Poco importa che tu abbia il controllo di una piccola impresa o faccia parte di una multinazionale. Certi bisogni sono avvertiti in egual maniera. Attivi a Milano e nel suo circondario, offriamo il servizio di pulizia uffici Bresso. Ti saremo d’aiuto, permettendoti di lasciare una ottima prima impressione alla clientela. Spazi splendenti e in perfetto ordine, rappresentano un eccellente biglietto da visita. L’intero staff operante presso la struttura ne trarrà giovamento, in termini motivazionali. Con il nostro programma esclusivo ti garantiamo un lavoro eseguito a regola d’arte. 

 

Abbiamo infatti tutti i requisiti necessari affinché la resa finale sia strepitosa. Innanzitutto il nostro team ha una formazione specifica, il che è sempre un notevole punto di forza; inoltre, chi lavora con noi ha maturato anni di esperienza sul campo, perciò conosce esattamente le priorità della domanda. Il terzo punto di forza è costituito dalle attrezzature avanzate. 

 

Se la manodopera è, infatti, importante lo è altrettanto scegliere gli strumenti giusti. Attraverso un accurato studio dell’ambiente, svilupperemo una strategia ad hoc per renderti pago, senza riserve. Il piano posto in essere mira a rimuovere lo sporco nel minor tempo possibile. Sanifichiamo le aree e ci occupiamo pure di quelle che di solito non ricevono la giusta attenzione.  

Info e preventivi banner

 

 

Pulizia uffici Bresso

 

I benefici saranno evidenti sul piano fisico e psicologico dei tuoi collaboratori, messi nelle migliori condizioni per dare il massimo. Al tempo stesso, i clienti apprezzeranno l’accoglienza riservata. Al fine di accrescere la produttività e rafforzare l’immagine della compagnia, proponiamo una vasta serie di protocolli. In conformità alle leggi sull’argomento.

Imprese di pulizia: distinzione per tipologia (DM Industria n. 274/1997)

Le imprese, in forma societaria o individuale, che svolgono attività di pulizia devono ottenere l’abitazione. A tal proposito il Decreto Ministeriale Industria n. 274 del 1997, art. 1, comma 1, effettua la seguente distinzione: 

  • “pulizia – complesso di procedimenti e operazioni atti a rimuovere polveri, materiale non desiderato o sporcizia da superfici, oggetti, ambienti confinati ed aree di pertinenza
  • disinfezione – complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti confinati e aree di pertinenza mediante la distruzione o inattivazione di microrganismi patogeni
  • disinfestazione – complesso di procedimenti e operazioni atti a distruggere piccoli animali, in particolare artropodi, sia perché parassiti, vettori o riserve di agenti infettivi sia perché molesti e specie vegetali non desiderate
  • derattizzazione – complessi di procedimenti e operazioni di disinfestazione atti a determinare o la distruzione completa oppure la riduzione del numero della popolazione di ratti o dei topi al di sotto di una certa soglia
  • sanificazione – complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante la pulizia e/o la disinfezione e/o la disinfestazione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione e il rumore”

Ogni impresa può ricevere il permesso per una o più delle tipologie sopra enunciate, in base all’attività esercitata. 

Iscrizione nel registro delle ditte

La norma va a implementare quanto indicato dalla legge n. 82/1994, art. 1, comma 1, che recita così: 

“Le imprese che svolgono attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione o di sanificazione, di seguito denominate “imprese di pulizia”, sono iscritte nel registro delle ditte di cui al testo unico approvato con regio decreto 20 settembre 1934, n. 2011, e successive modificazioni, o nell’albo provinciale delle imprese artigiane di cui all’articolo 5 della legge 8 agosto 1985, n. 443, qualora presentino i requisiti previsti dalla presente legge”.

Sanzioni e la pena di nullità

L’art. 6 della legge 82/1994 sancisce delle sanzioni per chi sottoscrive contratti con imprese di pulizia non in regola: 

A chiunque stipuli contratti per lo svolgimento di attività di cui alla presente legge, o comunque si avvalga di tali attività a titolo oneroso, con imprese di pulizia non iscritte o cancellate dal registro delle ditte o dall’albo provinciale delle imprese artigiane, o la cui iscrizione sia stata sospesa, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da lire 1.000.000 a lire 2.000.000 (da € 516,45 a € 1.032,91, ndr)”. 

Qualsiasi documento siglato, indipendentemente dalla forma, non ha valore, ma deve ritenersi nullo: “I contratti stipulati con imprese di pulizia non iscritte o cancellate dal registro delle ditte o dall’albo provinciale delle imprese artigiane, o la cui iscrizione sia stata sospesa, sono nulli”.

Siamo attivi con la pulizia uffici Bresso anche a:

Seregno

Altri servizi su Milano offerti da partners qualificati:

Idraulico Milano

Pronto intervento idraulico

Imbianchino Milano

Spurghi Milano

Sgomberi appartamenti Milano

Elettricista Milano